Giovanni Magni

Giovanni Magni

Giovanni Magni, docente senior, Mental Trainer e Istruttore di tecniche di Psicologia del Benessere, Senior Coach Professionista AICP e ICF, Presidente Associazione SEI (Scuola Eccellenze Italaiane) co-realizzatore del metodo CREA e fondatore di CREA Coaching & Formazione. Si occupa da 30 anni di Coaching, sviluppo personale e potenziale umano.

Docente di Psicologia del Benessere ®

Diploma di coach professionista  AICP e WFC

PNL Practictioner

Esperto di sport da combattimento, Master Coach Trainer sportivo ASI, ha seguito come Coach e Mental Trainer numerosi atleti in vari sport a livello nazionale e internazionale.

  • Socio fondatore e Presidente di S.E.I. Scuola Eccellenze Italiane associazione senza scopo di lucro
  • con Angelo Storari ha elaborato un approccio teorico pratico di sviluppo del potenziale umano e della leadership chiamato Metodo CREA.
  • Socio fondatore di Crea™Coaching e formazione
  • Coach professionista PCC ICF

Gaia Magni

Gaia Magni

Gaia Magni, classe 1990. Coach Professionista, Formatrice, Attrice, Trainer.

Coaching e Teatro sono le parole chiave per descrivere l’attività professionale di Gaia, che si caratterizza per l’utilizzo di strumenti teatrali in ambito formativo e l’utilizzo di strumenti di coaching in ambito teatrale. Lavora quindi su due professioni differenti, che si incontrano talvolta nella creazione di eventi specifici.

Gaia lavora come Coach Professionista in ambito Life, Adolescenti, Business, Attoriale. Coach Professionista membro A.I.C.P Associazione Italiana Coach Professionisti

Trainer nelle scuole di Coaching Crea.

E’ Form-Attrice in azienda per corsi di Comunicazione, Team Building, Public Speaking.

Ideatrice insieme a Giovanni Magni del corso di Public Speaking Crea, che utilizza strumenti di Coaching, Mental Training, Comunicazione Efficace, Teatro.

Conduttrice di eventi di Teatro D’Impresa, autrice di Spettacoli Su Misura per le aziende.

Conduce di corsi di Teatro per adulti, adolescenti e terza età,  di corsi di Lettura Espressiva e Scrittura Creativa.

Autrice e regista di numerosi spettacoli.

Lavora tra gli altri con Antonio Syxty e Pierpaolo Sepe.

Formazione:

Laurea Cum Laude in Scienze Linguistiche e Letterature Straniere, Università Cattolica Del Sacro Cuore di Milano.   Tesi di Laurea:  “Teatro d’impresa: Elen e il progetto sicurezza”.

Diploma Coach Professionista, Crea Coaching e Formazione.

Attestato di qualifica professionale della professione di  Attrice, rilasciato da Accademia Teatrale Veneta, riconosciuto dalla Regione del Veneto.

Workshop “Lo psicodramma in formazione- tecniche e strumenti per il formatore”, condotto da Maria Caterina Boria

Workshop Bien- Être benessere Teatro e Resilienza (Metodo Feldenkrais e Tecniche di Teatro Sociale e di Comunità), condotto da Alessandra Rossi Ghiglione.

MINDSET: LA VITA E’ UNA LEZIONE …

MINDSET: LA VITA E’ UNA LEZIONE …

LA VITA E’ UNA LEZIONE, SE SEI ASSENTE NO0N IMPARI NIENTE (ANONIMO)

Prendi consapevolezza del tuo fixed mindset.

Ciò che ti impedisce di raggiungere i risultati che vuoi risiede nelle tue paure e nelle tue ERRATE convinzioni; errate perché non sono suffragate da fatti, da dati oggettivi ma da percezioni! La vita è UNA PERCEZIONE! Come ci insegnano i grandi studiosi a partire , uno per tutti, da K. Lewin.

Convinciti di poter cambiare

La consapevolezza di poter realmente cambiare è una fase saliente del processo; accetta gli errori: la nostra società concepisce l’errore come un tabù di cui non è possibile parlare, figurarsi commetterlo; la strada del successo è lastricata di errori e ciò che devi fare è accettarli e imparare a non ripeterli;

Ragiona come se avessi già un mindset vincente

Pensa prima a cosa faresti se rimanessi fisso sulle tue posizioni e scrivilo, poi pensa a cosa farebbe in quella circostanza il tuo sè di successo, o una persona vincente e cosa accadrebbe se tu ragionassi con un growth mindset;

Agisci secondo il growht mindset

Ascoltati, agisci, cadi, rialzati e accetta tutte le sfide che hai davanti.

Queste sono le tappe del percorso che ti permetteranno di cambiare mindset. Quando lo avrai completato sarai in grado di prendere le migliori decisioni nella tua vita quotidiana e, soprattutto, per la tua attività.

Gli imprenditori che hanno costruito brand multimiliardari, i politici che hanno cambiato il mondo, i personaggi di successo sono persone che hanno sposato un sistema di credenze che gli permette di migliorarsi sempre di più ed eccellere in ciò che fanno. Non hanno poteri magici, ma qualità che puoi sviluppare anche tu.

Le persone che hanno un mindset volto al successo sono:

focalizzati sui propri obiettivi;

resilienti, ossia non si arrendono di fronte alle avversità;

cercano soluzioni semplici dividendo e spacchettando in piccoli passi i problemi complessi;

Imparano dagli errori e non si lasciano scoraggiare;

accettano le critiche costruttive perché sanno che senza quelle non possono crescere;

creano valore con ciò che producono;

si assumono le responsabilità delle proprie scelte.

Ti sembrano caratteristiche impossibili da sviluppare?

Mantenere un mindset positivo

Il processo di cambiamento non finisce quando riesci a raggiungere il giusto mindset, perché è in quel momento che inizia il lavoro più duro. Il mindset va anche mantenuto nel tempo. Finché va tutto bene non è poi così difficile essere positivi, motivati e produttivi. E quando va male? Potresti avere un problema al lavoro, in famiglia oppure attraversare un periodo particolarmente stressante o critico.

Per evitare di vacillare, ci sono alcune best practice che devi seguire ogni giorno: fissa gli obiettivi e prima di cominciare la giornata fai un elenco degli obiettivi che vuoi raggiungere nelle ore successive e dello stato d’animo che devi avere; Tieni un diario della gratitudine: alla fine della giornata scrivi almeno tre cose per cui sei grato,

Circondati di persone che ammiri: frequentando persone che stimi sarai motivato e ispirato da modelli sani.

Dona spesso e ridi di più. Sono due abitudini che liberano endorfine e ti fanno fare frequenti e agevoli cambi di stato d’animo, farà bene anche agli altri oltre che a te stesso

Ricorda una cosa importante: la differenza tra un sogno e un obiettivo è il FARE. Se vuoi ottenere un risultato concreto fai subito qualcosa, anche un piccolo passo, che ti faccia immediatamente passare dalla teoria alla pratica. Altrimenti le tue rimarranno solo idee.

Se desideri prendere il controllo di questo processo nel migliore dei modi e raggiungere risultati nel minor tempo possibile, sfruttare l’esperienza di un coach è una delle possibili strategie.

Angelo Storari Stefania Boscolo

CREA

Yuri Maggioni

Yuri Maggioni

Coach professionista certificato CREA
Imprenditore e Formatore in tecniche di vendita
Appassionato del mondo della Crescita Personale e della Comunicazione da oltre 20 anni

Speaker ufficiale del programma Crea Live dedicato allo sviluppo personale.
Affascinato da sempre della cura a 360° di Corpo – Mente – Spirito.

Anima e animatore del Team Crea

AUTOSTIMA

AUTOSTIMA

IO SONO RICCO!

Cos’è la ricchezza? 

A me piace la teoria dell’abbondanza. La conoscete?

In pratica la teoria dell’abbondanza afferma che prima di essere veramente ricco, anche di denaro, devi possedere un senso di abbondanza interiore.

Allora e solo allora, quando non avrai “bisogno interiore” (giacché quando abbiamo bisogni non appagati siamo in squilibrio) e ti sentirai appagata/o, arriverà la ricchezza ANCHE materiale.

Non sei convinta/o? Non ci credi?

Chi è più giovane non è mai stato nei paesi dell’est ante cortina di ferro, o non è mai stato come me e altri, in missioni umanitarie in paesi del terzo mondo. 

Ad ogni modo vi chiedo: vi è mai capitato di passare davanti ad una vetrina di un negozio e vedere che è mezzo vuoto? Magari un verduraio, con poche cose in mostra.

Vi invoglia ad entrare? A me no, fa venir voglia di scappare! Al contrario, passare davanti ad una bella vetrina, piena di prodotti, colorata, mi attira, o no?

Dentro di noi succede la stessa cosa. Se siamo pieni di cose belle, colorate e nutrienti, se ci riempiamo diventiamo attrattivi e arriva abbondanza, ricchezza, arrivano le cose belle che ci rendono ricchi.

Il nostro tesoro principale, nella vita, che ci fa essere e sentire ricchi, il nostro tesoretto, come avere un bel conto abbondante in banca, e ci permette di essere sempre sereni, tranquilli e comunque, affrontare bene anche i periodi difficili sarà il tema della settimana CREA  che svilupperemo se vorrai regalarci la tua attenzione.

Questo tesoretto si chiama AUTOSTIMA,  scopri cos’è veramente, a cosa serve, come accrescerla, migliorarla e aumentare il nostro tesoro, la nostra ricchezza e attirare abbondanza nella nostra esistenza.

Seguici qui o sui social, lascia un commento.

Ancora aperte le iscrizioni alle Scuole di Coaching, leggi info!

Stefania Boscolo e Angelo Storari

Team Crea

ABITUDINI

ABITUDINI

CI SI ABITUA A TUTTO…

Vero? Sei d’accordo? O no?

Ma poi, cosa sono queste ABITUDINI?

Innanzi tutto ti possiamo fare due domande?

-Hai seguito l’argomento della settimana  trascorsa?

-Sei abituata/o a sprecare tempo? 

Perché se leggi e l’argomento t’interessa, ok.  Se vuoi sapere cosa sono le abitudini, a cosa servono e se servono, come e quando e anche, udite udite, se e come cambiarle, ok. 

Ma se ci segui la settimana della nostra comunicazione sull’argomento e pensi di sapere già tutto, se non apri cuore e mente, stai sprecando TEMPO  e se questa è una tua ABITUDINE,  che ne pensi di cambiarla?! 🙂

Scherzi (ma non troppo) a parte, l’ABITUDINE, lo dice la parola stessa 

E’ UN ABITO!

Un abito mentale (pensiero) emotivo, comportamentale, fisico!

Un abito che in parte ti è stato cucito addosso, in parte indossi tu, tutte le mattine, che tu ti stai cucendo addosso!

Quindi, se vuoi continuare a raccontartela, va bene ma se vuoi raccontarla a noi, noi non ci caschiamo 🙂  !!! 

Non puoi dire a noi “Sono fatto così, cosa ci posso fare?”

SE E QUANDO DECIDI E RITIENI UTILE, NECESSARIO, GIUSTO, OPPORTUNO CAMBIARE, PUOI FARLO, COME E QUANDO VUOI!

Questa è la sola cruda realtà, che ti piaccia o meno.

Noi siamo coach e non giudichiamo MAI!

Se nella vita stai pescando vongole e sei felice, a noi sta benissimo. Ma se peschi vongole e vorresti  perle, devi cambiare totalmente strategia, modalità, allenamento, motivazione.

FERMATI 10 MINUTI A RIFLETTERE, TI INVITIAMO A FARE UN PICCOLO DOWNGRADE.

Cosa è abitudine e cosa è necessità? Eppure questo periodo, che possiamo sicuramente dire non aver precedenti nella storia umana, dovrebbe insegnarci qualcosa! Ci ha privato di tante cose, ma quali erano necessarie, seppur utili e magari piacevoli, e quali solo, magari piacevoli, abitudini?

Respirare è necessario, come bere e nutrirsi, come il contatto umano: siamo animali sociali.

Cos’altro? Una volta fatta chiarezza, potrai scoprire cosa cambiare se lo ritieni utile e scoprirai che quasi nulla è necessità! Anche all’interno delle necessità riusciamo a mettere delle abitudini! Ci siamo abituati persino a respirare in un certo modo, alla postura di un certo tipo, per non dire al modo di costruire i pensieri! Ma se davvero vogliamo cambiare, non possiamo pretendere di farlo continuando a fare le stesse cose (Così diceva anche Einstein) e credendo che determinati comportamenti siano per noi necessari.

Questa è una nostra credenza limitante. I comportamenti abitudinari sono effettivamente una grande risorsa perchè ci permettono di economizzare sulle nostre capacità cognitive. Quando è importante allora interrompere un’abitudine? Quando alcuni comportamenti iniziamo a percepirli come ostacoli al raggiungimento della propria realizzazione e del proprio benessere. Quando la nostra abitudine non è più funzionale allo scopo per la quale è nata.

Gardner sostiene che quando la nostra volontà entra in conflitto con una nostra abitudine è più facile che il nostro comportamento assecondi la nostra abitudine. Per questo, spesso, cambiare comportamento ci fa paura, ci sembra impossibile….MA…se vogliamo davvero che le cosi cambino, che la nostra vita migliori, possiamo esercitare il nostro cervello ad affrontare situazioni nuove, diverse.

Cambiare le proprie abitudini ci rende più sicuri di sé. Iniziare col cambiare piccoli gesti quotidiani e fondamentale per permettere di sviluppare nuove strategie, ci migliora e ci apre nuove strade, ci fa vedere nuove prospettive.

E tu? Quanto sei portato al cambiamento? O preferisci rimanere legati alle tue routine, alle tue abitudini? Se pensi che ciò che accade al Polo o da una qualunque parte non sia anche responsabilità tua, nostra, sei fuori strada.Scrivici cosa ne pensi e se ti va aiutaci a dare nuovi spunti di riflessione.

Stefania Boscolo Angelo Storari

Team Crea

DEVI CAMBIARE ABITO, DEVI CAMBIARE ABITUDINE!