CREA Blog

Idee, riflessioni e storie per la Tua evoluzione

Potenzialità: l’importanza di essere ciò che si è e la consapevolezza che si può imparare ad esserlo.

by | Dec 4, 2021

“Chi va contro natura facendo mostra di capacità fittizie e forzando le proprie reali inclinazioni riesce solo a raddoppiare il difetto.” Erasmo da Rotterdam

Il bisogno più antico dell’uomo è sempre stato quello di capire “chi fosse” e quali fossero i “punti di forza” per far emergere il proprio potenziale e trovare un allineamento tra i valori e il raggiungimento dei propri obiettivi.

Inizia così la ricerca per arrivare a quello stato di indipendenza, libertà, serenità e, sì, felicità che possiamo definire con una parola: Autorealizzazione. Un percorso che ci porta a essere chi siamo realmente, dove, però, non è sufficiente avere delle potenzialità per divenire il nostro personale ideale, soprattutto se le potenzialità che possediamo non vengono adeguatamente utilizzate.

“Le potenzialità” secondo Abraham Maslow, il principale esponente della psicologia umanistica, “sono anche bisogni e chiedono di essere usate”, e solo utilizzandole consapevolmente andiamo verso il nostro benessere.

Cosa sono le potenzialità?

Il dizionario ci dice che le potenzialità sono “La condizione di ciò che è potenziale (cioè «in potenza»), contrapposto, nel linguaggio filos., ad attualità; più genericam., lo stato di ciò che è ancora latente ma è capace di svilupparsi, di realizzarsi, di avere esistenza attuale”.

Lo stato di ciò che è ancora latente, ma è capace di svilupparsi, di realizzarsi, di avere esistenza attuale.

Ne consegue che, indipendentemente dal nostro stato di partenza, ognuno di noi ha la possibilità di scegliere di mettere in discussione la nostra situazione per focalizzarsi sulle potenzialità e muoversi verso la propria realizzazione.

Siamo sempre consapevoli di come e se utilizziamo le nostre potenzialità?

Molto spesso, forse troppo, non ci rendiamo conto di quando attiviamo una nostra potenzialità, oppure non sappiamo in quali momenti tendiamo ad utilizzarne una piuttosto che un’altra. A volte vediamo una nostra potenzialità come un difetto, senza renderci conto che semplicemente non la utilizziamo nel modo corretto. Ci sono momenti, invece, che utilizziamo al minimo delle nostre capacità, o non sappiamo di averle.

Quando, invece, utilizziamo le potenzialità nel modo migliore e più consono alla nostra natura, proviamo sensazioni positive ed uno stato emozionale sereno. Ecco perché è importante capire quali sono le nostre potenzialità e avere la capacità di farne l’uso migliore che possiamo.

Questa volta, non ti lascio con una domanda, come uso fare solitamente, ma con l’opportunità di scoprire se e come stai usando alcune tue potenzialità, attraverso il test che la Scuola CREA ha realizzato.

A presto.

CREDITS

Foto da pixabay.com

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.


Iscriviti alla newsletter e ricevi ogni settimana una pillola di coaching CREA. Inoltre ti invieremo gli inviti ai nostri, webinar gratuiti e ai corsi che attiveremo.

Inviando questo modulo accetto che i miei dati vengano salvati e trattati da CREA Sas di G. Magni & c. così come previsto dalla Privacy & Cookie Policy e dalla vigente normativa GDPR. Al fine di ricevere informazioni, notizie e newsletter, dalle quali potrò disiscrivermi in qualuque momento.

ARTICOLI CORRELATI

3 differenze principali fra coaching e psicologia

3 differenze principali fra coaching e psicologia

Negli ultimi anni si parla moltissimo sia di Coaching che di Psicologia, due professioni e ruoli differenti che spesso vengono confusi. Ma quali sono le differenze fra coaching e psicologia? Sostanzialmente si può dire che il coaching consiste nell'aiutare le persone...

3 motivi per frequentare un corso di coaching riconosciuto

3 motivi per frequentare un corso di coaching riconosciuto

Mentre il mondo della terapia lavora per ripristinare la fiducia  persa con una parte del pubblico, l'industria sta incoraggiando le persone a considerare il coaching come un'opzione valida. Per chi è interessato a diventare un coach, esistono diversi...

La percezione del presente: realtà assoluta? Non per un coach!

La percezione del presente: realtà assoluta? Non per un coach!

“La credenza che la realtà che ognuno vede sia l'unica realtà è la più pericolosa di tutte le illusioni.” (Paul Watzlawick) Quante volte, nel corso della vita, ci siamo trovati in situazioni poco piacevoli perché eravamo convinti che quella fosse l’unica realtà...