COACHING E VIRAL LEADERSHIP

IL VIRUS POSITIVO

Coachyourlife! Se non credi che con le tue scelte hai potere di cambiare il mondo, leggi queste poche righe.

E’ giovedì, primo dicembre 1955 e Rosa Parks, che lavora come sarta, sta andando a casa dopo una dura giornata di lavoro. Sta rientrando dalla sua famiglia, pensando forse a quanto è stanca, a tutte le cose da fare che l’aspettano, come tutte le donne, quando arriverà a casa. Fa insolitamente freddo a Montgomery, Alabama e finalmente quando vede arrivare alla fermata del Bus la sua linea, la 2857, i brividi di freddo vengo sostituiti da un sospiro di sollievo.
Sale, paga il biglietto e si siede, finalmente un attimo di riposo.
Ma per poco. Poche fermate e il bus si riempe di lavoratori che rientrano, brave persone umili, lavoratori onesti come lei.
Al che il bigliettaio le si avvicina e le intima di alzarsi dal posto.
C’è un uomo bianco in piedi che deve prendere il suo posto.
Già, Rosa ha la pelle nera.
Ha visto tante volte scene come quella o le ha vissute in prima persona.
Ma oggi, oggi Rosa dice no e rifiuta di alzarsi. Decide di disobbedire alla legge. perchè ritiene che anche se è una legge, essa sia ingiusta. Perchè è stanca di subire.. non lo sappiamo. Forse ci pensava da un pò, è un’attivista per i diritti degli afro americani, ma oggi ha deciso di dire no. Le conseguenze del suo gesto forse le ha già considerate, forse no. Viene arrestata.
Ciò che sappiamo è che sceglie deliberatamente di infrangere una regola e andare incontro alle conseguenze del suo atto.
Questo no, questo atto, farà nascere il movimento pacifico per i diritti degli afroamericani.

PROCESSO DECISIONALE

Ma come avviene il processo decisionale, “decision making”? A scuola nessuno ce lo insegna, ma si può, si dovrebbe apprendere acquisendone le competenze che richiede. Benjamin Libet, ci dice che l’attività neurale che precede un’azione si avvia un terzo di secondo prima che si abbia preso la decisione. Quindi la decisione spesso è un’illusione. Uno studio condotto da John Paerson rivela che la corteccia cingolata posteriore, legata a fattori come l’attenzione, la memoria e il pensiero cognitivo, svolge un ruolo fondamentale quando noi prendiamo una decisione difficile. Daniel Kahneman descrive due sistemi generali di pensiero, uno per lo più  inconscio e intuitivo, molto veloce; l’altro cosciente, analitico e lento; e afferma che noi ci identifichiamo col secondo mentre in realtà le decisioni vengono guidate prevalemtemente dal primo.

COACHING E VIRAL  LEADERSHIP.

Ogni volta che scegli consapevolmente, hai in mano un potere immenso di dare una svolta, magari inaspettata alla tua vita. Coach your life, allena la tua vita.

John Calvin Maxwell nel suo “I cinque livelli della leadership” ci dice in definitiva cosa fa il vero leader: fa in modo che le persone aderiscano spontaneamente ad un progetto, in quanto il leader è efficace nella misura in cui influenza le altre persone e le porta al suo livello. Ovvero CREA  altri leader.

Noi di Crea® abbiamo da alcuni anni chiamato questo processo “Viral Leadership”® . La leadership, quella vera, è virale, contagiosa. Il vero leader fa venire voglia agli altri di diventare leader. Altrimenti è qualcosa d’altro.

 

 

Selfempowerment e leadership Il cammino dell’eroe.

#changetheworld #coachyourlife Crea coaching & formazione #coaching ##coachyourbusiness #milano #firenze #bologna #genova #roma #catania #diventacoach #aicp #icf #wfc

Crea coaching & Formazione