CREA Blog

Idee, riflessioni e storie per la Tua evoluzione

7 modi in cui un Coach può stabilire fiducia e vicinanza con il cliente

da | Gen 23, 2023

Stabilire fiducia e vicinanza con il cliente è essenziale per sviluppare un rapporto di coaching di successo. Ecco sette modi fondamentali per rendere produttivo il rapporto tra coach e coachee.

1) Creare un ambiente sicuro e di supporto che genera continuo rispetto reciproco e fiducia.

Per creare un ambiente sicuro e solidale, è importante instaurare rispetto e fiducia reciproci. Ciò può essere fatto stabilendo aspettative e limiti chiari e mantenendo una comunicazione aperta. È inoltre importante creare uno spazio in cui tutti si sentano a proprio agio nell’esprimere se stessi e le proprie esigenze.

2) Dimostrare un interesse sincero per il benessere del cliente e per il suo futuro.

In qualità di fornitore di servizi, è importante dimostrare un sincero interesse per il benessere e il futuro del cliente. Questo aiuta a creare fiducia e, in ultima analisi, porta a risultati migliori per il cliente. Ci sono molti modi per farlo, ad esempio chiedendo informazioni sui suoi obiettivi, rimanendo presente e focalizzato durante la sessione, rendendo consapevole il cliente dei suoi successi. In definitiva, dimostrare un sincero interesse per il benessere del cliente trasmette rispetto e attenzione, ingredienti essenziali per una relazione di aiuto di successo.

3) Dimostrare sempre integrità personale, onestà e sincerità

Le persone rispettano e si fidano di chi è onesto e sincero, perciò i coach saranno ricompensati con opportunità e successo se svolgeranno il loro lavoro in nome di questi principi: scopriranno infatti che le persone saranno più propense a dar loro delle opportunità se riconoscono la bontà del loro lavoro.

È perciò necessario essere sempre trasparenti, mostrare la propria integrità personale in tutto ciò che concerne il percorso di coaching. Ciò contribuirà a rendere la relazione più proficua.

4) Stabilire accordi chiari e mantenere le promesse

È importante stabilire accordi chiari con gli altri e mantenere le promesse fatte.

Quando si prendono accordi si creano aspettative da ambo le parti e se queste non vengono mantenute, si danneggiano le relazioni, si incrina il rapporto, e si mina il buon proseguimento del progetto di miglioramento personale. Mantenendo le promesse si dimostra agli interlocutori che il patto di fiducia viene mantenuto e ciò dà valore al rapporto e cementifica la relazione tra coach e coachee.

5) Manifestare rispetto per le percezioni del cliente, il suo stile di apprendimento, il suo modo di essere

È importante mostrare rispetto per le percezioni, lo stile di apprendimento e il modo di essere del cliente. Così facendo, si creerà un rapporto di fiducia e di rispetto. Questo permetterà al cliente di sentirsi a proprio agio nel condividere le informazioni con il coach e, in definitiva, lo aiuterà a imparare e a crescere.

6) Offrire supporto continuo e incoraggiare nuovi comportamenti e azioni del cliente

È importante offrire un sostegno e un incoraggiamento continui ai nuovi clienti che intraprendono nuovi comportamenti e azioni. Ciò include il sostegno ai clienti che si assumono dei rischi e affrontano le loro paure di fallire. Mantenendo il sostegno e l’incoraggiamento, si aiuta il cliente a sentirsi più sicuro e capace nel perseguire il suo obiettivo. Questo, a sua volta, può portare a un maggiore successo e soddisfazione nella loro vita. In definitiva, l’obiettivo del coach è accompagnare i suoi clienti verso una vita felice, di successo e soddisfacente.

7) Chiedere autorizzazione a esplorare con il cliente nuove aree sensibili e delicate

Prima di esplorare nuove aree sensibili e delicate con un cliente, è importante ottenere prima l’autorizzazione del cliente stesso. In questo modo ci si assicura che sia a suo agio con ciò che sta accadendo e che sia consapevole di ciò che deve aspettarsi. Ottenendo prima l’autorizzazione, si contribuisce a rendere l’esperienza complessiva più positiva sia per il cliente che per il coach.

0 commenti

LASCIA UN COMMENTO


Iscriviti alla newsletter e ricevi ogni settimana una pillola di coaching CREA. Inoltre ti invieremo gli inviti ai nostri, webinar gratuiti e ai corsi che attiveremo.

Inviando questo modulo accetto che i miei dati vengano salvati e trattati da CREA Sas di G. Magni & c. così come previsto dalla Privacy & Cookie Policy e dalla vigente normativa GDPR. Al fine di ricevere informazioni, notizie e newsletter, dalle quali potrò disiscrivermi in qualuque momento.

ARTICOLI CORRELATI

Il potere di una domanda

Il potere di una domanda

Cosa fa il Coach Spesso mi viene chiesto: “ma che cosa fa un coach?” Prima di rispondere a questa di domanda, vorrei fare una premessa. Coach è un termine molto utilizzato ultimamente e questo crea confusione attorno alla figura professionale. E' un termine che nasce...

Il coach ed i conflitti di interesse

Il coach ed i conflitti di interesse

I coach hanno la responsabilità di sostenere l’etica della loro professione. Ciò significa creare un ambiente favorevole al supporto dei loro clienti, essere onesti nelle loro valutazioni e comunicazioni e comportarsi in modo da riflettere i valori della professione.