CREA Blog

Idee, riflessioni e storie per la Tua evoluzione

3 strumenti che permettono ai coach professionisti di avere relazioni soddisfacenti

da | Nov 14, 2022

I coach non sono persone diverse dagli tutti, e sicuramente fanno anche loro degli errori relazionali, ma hanno in mano degli strumenti importanti per provare a sistemare le cose anche quando non funzionano.

La riuscita di una relazione, dipende sempre da entrambe le parti, ma un coach che ha usato al meglio gli strumenti che conosce, sara sereno perché avrà fatto tutto il possibile per farla funzionare.

Perciò ecco i 3 principali strumenti che i coach usano nelle proprie relazioni, sia personali, che professionali:

1) la capacità di ascoltare.

Non è sempre facile ascoltare davvero qualcuno, ma i coach devono essere in grado di farlo per aiutare i loro clienti. Questo li porta ad essere ascoltatori attivi, il che è essenziale in qualsiasi tipo di relazione. Infatti, grazie all’ascolto attivo, è possibile non solo “sentire” ciò che ci viene detto, ma anche comprendere i sentimenti e le intenzioni dell’interlocutore e costruire una relazione migliore con quella persona.

L’ascolto attivo è un’abilità che si può sviluppare ascoltando gli altri, cercando di capirli e anticipando ciò che vogliono dire dopo. L’obiettivo principale dell’ascolto attivo è permettere all’oratore di continuare a parlare senza interruzioni o sollecitazioni. Durante l’ascolto attivo, si mostra rispetto per l’oratore ascoltando con attenzione e concentrandosi su ciò che l’oratore sta dicendo. Si dimostra all’interlocutore che si sta prestando attenzione ripetendo i punti principali che l’oratore ha espresso e cercando di aggiungere valore alla conversazione.

2) la comunicazione.

I coach devono essere in grado di comunicare efficacemente con i loro clienti per aiutarli a raggiungere i loro obiettivi. Questa caratteristica è utile anche nelle relazioni personali, oltre che in quelle professionali. Una buona capacità di comunicazione può aiutare le persone a capirsi meglio, a risolvere i conflitti in modo più efficace e a costruire relazioni più forti.

La comunicazione non è solo parlare o scrivere. Le persone comunicano con tutto ciò che fanno, compresi gli abiti, le azioni e le espressioni facciali. La comunicazione può essere verbale, scritta o non verbale.

Se si riescono a comunicare efficacemente i propri pensieri, le proprie esigenze ed in generale “il proprio essere”, è possibile sviluppare relazioni più autentiche e dirette. Questi tipi di rapporti sono di solito più soddisfacenti e preziosi per entrambe le parti coinvolte.

3) far sentire le persone importanti.

I ricercatori dell’Università dell’Illinois hanno studiato i presidenti degli Stati Uniti e hanno scoperto che il modo in cui parlavano faceva sentire bene le persone. Infatti parlare lentamente e chiaramente, porre buone domande e dimostrarsi autenticamente interessati agli altri contribuisce a fare sentire l’altra persona importante e apprezzata.

Ovviamente, ciò succede se si ha effettivamente un interesse genuino per la persona e si rispettano le sue opinioni ed i suoi sentimenti. A tal fine, si possono fare domande sulla loro vita e sui loro interessi e ascoltare davvero ciò che hanno da dire. Dimostrare che si ha a cuore la persona con cui ci sta relazionando in quanto tale contribuisce a costruire un rapporto solido.

Oltre a ciò fondamentale è l’empatia, cioè la capacità di condividere i sentimenti di un’altra persona. L’empatia è un’abilità interpersonale utile, essenziale per un’interazione efficace e per il rispetto reciproco.

Conclusioni

Un coach professionista è spesso in grado di sviluppare relazioni forti sia nella vita personale che in quella professionale, grazie alla sua capacità di ascoltare, comunicare e far sentire le persone importanti. Questo porta spesso a un senso di soddisfazione nei rapporti, sia dentro che fuori dal lavoro.

Attraverso le loro interazioni con gli altri, i coach professionisti sono in grado di costruire relazioni basate sulla fiducia ed il rispetto reciproco, elementi essenziali per qualsiasi tipo di relazione. Per questo noi di CREA – Scuola di Coaching e Crescita personale, siamo convinti che intraprendere un percorso per diventare coach professionista, non porta solo al diploma ed al riconoscimento professionale, ma aiuta chi decide di percorrerlo anche a crescere come essere umano e migliorare le proprie relazioni.

Scopri la nostra scuola di coaching clicca qui

0 commenti

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Iscriviti alla newsletter e ricevi ogni settimana una pillola di coaching CREA. Inoltre ti invieremo gli inviti ai nostri, webinar gratuiti e ai corsi che attiveremo.

Inviando questo modulo accetto che i miei dati vengano salvati e trattati da CREA Sas di G. Magni & c. così come previsto dalla Privacy & Cookie Policy e dalla vigente normativa GDPR. Al fine di ricevere informazioni, notizie e newsletter, dalle quali potrò disiscrivermi in qualuque momento.

ARTICOLI CORRELATI